email-content-and-design-trends-for-2024
19 gennaio

Tendenze relative al design e ai contenuti delle email per il 2024

Hanna Kuznietsova
Sommario
  1. Tendenza 1. Accessibilità delle email: realizzare email per un'esperienza inclusiva
  2. Tendenza 2. Personalizzazione delle email: aggiungere un tocco personale alla propria newsletter
  3. Tendenza 3. Localizzazione delle email, ovvero l'email marketing multilingue
  4. Tendenza 4. L’intelligenza artificiale generativa nell’email marketing sta cambiando il modo in cui lavoriamo
  5. Tendenza 5. La strategia vincente: sfruttare la gamification per potenziare l’interazione delle email
  6. Tendenza 6. Progettazione modulare delle email: semplificazione del processo di progettazione delle email
  7. Tendenza 7. BIMI diventa una pratica obbligatoria e uno spazio sicuro per le email
  8. Tendenza 8. Le annotazioni di Gmail sono una tendenza aggiornata
  9. Tendenza 9. La modalità dark mostra che ci tieni al comfort dei tuoi iscritti
  10. Tendenza 10. Dalla casella di posta elettronica al cuore: l'arte dello storytelling nell'email marketing
  11. Riassumendo
1.
Tendenza 1. Accessibilità delle email: realizzare email per un'esperienza inclusiva

Recentemente abbiamo pubblicato la nostra guida "Tendenze relative al design e ai contenuti delle email per il 2024", ricca di approfondimenti e consigli di esperti su come sfruttare queste tendenze.

Questo post offre spunti interessanti e approfondimenti importanti, ma per un'esplorazione ancora più in dettaglio, comprese le migliori linee guida, ti consigliamo di dare un’occhiata alla guida completa.

Tendenza 1. Accessibilità delle email: realizzare email per un'esperienza inclusiva

Se la tua email non è accessibile, non va bene.

Mark Robbins, L'accessibilità come tendenza nella progettazione delle email

Marco Robbins,

Ingegnere informatico presso Parcel, sostenitore dell'accessibilità delle email.

Siamo onesti, l'accessibilità delle email è più un segno del nostro impegno nei confronti di tutti gli iscritti, nonché un obbligo legale e un'aspettativa fondamentale, piuttosto che una tendenza nell'email marketing.

Sebbene gli esperti di email marketing creino ogni singolo messaggio con cura, è essenziale chiedersi se stiamo includendo tutto il pubblico. Abbracciare l'accessibilità delle email non è solo "bello": è vitale per un coinvolgimento efficace e il rispetto di tutti i clienti, in particolare quelli con disabilità visive. Pertanto, consigliamo vivamente di rendere l'accessibilità una pratica standard.

3miliardi

di persone trarrebbero vantaggio dalle email accessibili

Tra di loro troviamo:

  • persone non vedenti o ipovedenti e che utilizzano tecnologie assistive, compresi i lettori di schermo. Lo riferisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) 2,2 miliardi di persone rientrano in questa categoria;
  • persone daltoniche e che hanno difficoltà a distinguere i colori. Secondo il Color Blind Awareness, oltre 300 milioni di persone sono affetti da questa condizione;
  • individui inclini all'epilessia fotosensibile, che può scatenare convulsioni. La Epilepsy Society afferma che 1 persona su 100 sulla Terra soffre di epilessia, con un sottogruppo che soffre di epilessia fotosensibile;
  • persone con dislessia che incontrano difficoltà nella lettura. La dislessia colpisce il 9-12% della popolazione mondiale, cioè circa 1 persona su 10.

Come le persone dislessiche potrebbero vedere le lettere _ Daniel Britton

(Fonte immagine: Daniel Britton)

Una ricerca del Consorzio per il markup delle email mostra che il 99,97% delle email non sono ottimizzate nemmeno per i lettori di schermi.

Ma c’è una buona notizia per gli utenti Stripo: tutte le email create da noi sono completamente ottimizzate per queste tecnologie.

Tendenza 2. Personalizzazione delle email: aggiungere un tocco personale alla propria newsletter

La personalizzazione è fondamentale. Non è una questione di nome/cognome. Si tratta di fornire il contenuto giusto alla persona giusta.

Dmytro Kudrenko, La personalizzazione come tendenza chiave dell'email marketing per il 2024

Dmytro Kudrenko,

Fondatore e CEO di Stripo.

La personalizzazione delle email è una tendenza sempreverde dell'email marketing, che rimane all'avanguardia e trasforma il coinvolgimento dell'azienda e del pubblico. Non si tratta solo di rivolgerci ai clienti con il proprio nome, ma di adattare i contenuti alle preferenze, ai comportamenti e alle esigenze uniche di ciascun iscritto, offrendo un'esperienza davvero personalizzata.

Secondo gli studi della demandsage:

  • l'85% delle aziende afferma di offrire un'esperienza personalizzata ai propri consumatori; e
  • il 60% dei consumatori ritiene che i brand personalizzino effettivamente le proprie email promozionali.

Cosa ci fa capire questo? Credo che ciò significhi che dobbiamo lavorare di più sulla personalizzazione delle nostre email.

Applicazione di elementi di personalizzazione nelle email

Nella nostra guida “Tendenze relative al design e ai contenuti delle email”, ne parliamo in dettaglio, inclusi suggerimenti e consigli degli esperti; comunque vogliamo elencarli qui:

  1. Oggetto personalizzato.
  2. Indirizzamento per nome.
  3. Segmentazione
    • per geolocalizzazione;
    • per cronologia degli ordini;
    • per preferenze dei clienti;
    • per segmentazione comportamentale.
  4. Programmi fedeltà.
  5. Pietre miliari.
  6. Localizzazione.

Tutto quanto menzionato sopra è cruciale, ma dell’ultima tendenza dell’email marketing prevista per il 2024, ovvero la localizzazione, ne parleremo più avanti.

Tendenza 3. Localizzazione delle email, ovvero l'email marketing multilingue

Quando la campagna di email marketing viene fatta Solo in inglese, viene a mancare un importante fattore di personalizzazione.

Anna Levitin, La localizzazione delle email come una delle principali tendenze per il 2024

Anna Levitin,

Responsabile delle operazioni di email e marketing presso Powtoon.

Lo sapevi che il 40% dei consumatori afferma che non effettua acquisti in lingue diverse dalla propria lingua madre, e il 56% degli intervistati hanno affermato di preferire i contenuti nella loro lingua madre rispetto a quelli ad un prezzo inferiore?

Se la tua azienda opera in diversi paesi, la localizzazione dell’ email marketing è essenziale. Ma cosa comporta tutto ciò? Si tratta di creare messaggi che risuonino con ogni pubblico, oltre a considerare esigenze uniche, sfumature culturali e preferenze linguistiche. Per esempio, sapevi che gli australiani fanno i pupazzi di neve con la sabbia, quindi è meglio evitare immagini di pupazzi di neve tradizionali quando ci si rivolge a loro?

Localizzando le proprie email:

  • aumentano le prestazioni delle proprie email;
  • migliora la personalizzazione;
  • si rispettano le normative locali;
  • migliora l'esperienza del cliente; e
  • si comprende meglio il proprio pubblico per rimanere sempre  competitivo.

La localizzazione delle email è uno strumento potente, ma ci sono molte considerazioni importanti da fare prima della sua implementazione. Abbiamo condotto ricerche approfondite con professionisti esperti di email marketing e condiviso tutti i nostri consigli nel nostro eBook Email marketing multilingue efficace, alcuni dei quali sono disponibili nella guida.

Tendenza 4. L’intelligenza artificiale generativa nell’email marketing sta cambiando il modo in cui lavoriamo

L’intelligenza artificiale generativa porterà effetti straordinari ed efficienza.

Jordie van Rijn, L'intelligenza artificiale generativa nell'email marketing nel 2024

Jordie van Rijn,

Esperto di email marketing e consulente eCRM, relatore.

Inizialmente accolta con scetticismo, l’intelligenza artificiale generativa (GenAI), compresi strumenti come ChatGPT, si è rivelata una risorsa efficace e utile in vari campi. Nonostante le preoccupazioni iniziali di copywriter ed esperti di marketing sulla sicurezza del lavoro, è ora chiaro che la GenAI integra piuttosto che sostituire gli sforzi umani. A testimonianza della sua efficienza, il 67% degli utenti ritiene che permetta un notevole risparmio di tempo.

67%

degli utenti la ritiene un notevole risparmio di tempo

Applicazione della GenAI nell'email marketing

  • generazione di idee e brainstorming: A corto di idee per la newsletter? La GenAI può suggerire argomenti coinvolgenti e adatti ai dati demografici del tuo pubblico o persino fornire idee di gioco creative;
  • miglioramento del testo: La GenAI perfeziona il tuo testo esistente per adattarlo al tuo tono, migliora la chiarezza ed elimina il gergo del settore. Identifica inoltre le lacune nei contenuti e può sviluppare contenuti in base ai tuoi schemi;
  • miglioramento delle immagini: Oltre alle attività di fotoritocco, inclusa la rimozione degli ostacoli e le modifiche allo sfondo, la GenAI può migliorare la qualità delle foto e creare nuove immagini in base alle tue richieste;
  • pianificazione strategica e sintesi: La GenAI può sviluppare strategie complete per le email, come suggerire una serie di idee, fornire sintesi e creare testi per ciascuna email;
  • localizzazione: La localizzazione con la GenAI va oltre la semplice traduzione. Comprende e adatta i contenuti per allinearli ai costumi e alle tradizioni del pubblico globale, migliorando significativamente la comunicazione.

Stiamo attualmente studiando nuovi metodi per massimizzare i vantaggi della GenAI: rimani sintonizzato!

Ti potrebbe interessare anche

Case study: Come un approccio unificato alla creazione di copywriting con IA aumenta il CTOR del 41.34%ai-in-smart-modules-case-study

Tendenza 5. La strategia vincente: sfruttare la gamification per potenziare l’interazione delle email

Non pensare alla gamification come ad un trucchetto di marketing a buon mercato; considerala come una raffinata tecnica di coinvolgimento.

For the Win

For the Win",

di Kevin Werbach e Dan Hunter.

La gamification nelle email trasforma le caselle di posta elettronica degli iscritti in un regno di eccitazione: si tratta di infondere elementi di gioco nel contenuto delle email per renderlo più coinvolgente e mantenere i clienti interessati, portando a una maggiore partecipazione.

Elementi chiave del gioco per un'esperienza interattiva eccezionale:

  • risultati: Offri punti, badge e premi, come contenuti esclusivi o sconti, per il completamento degli obiettivi;
  • sfida: Introduci competizioni con classifiche e barre di avanzamento per un ulteriore brivido e vantaggio competitivo;
  • obiettivi: Stabilisci obiettivi chiari per guidare e motivare gli iscritti in questa avventura;
  • regole: Fornisci regole strutturate per navigare nel viaggio dei giochi;
  • community: Costruisci connessioni e un senso di appartenenza condividendo i risultati all'interno di una community.

Ma quando la gamification è più efficace?

  1. Periodo festivo: Distinguiti durante il sovraccarico di email natalizie con sconti giocosi o contenuti esclusivi.
  2. Periodo post-festivo, quando non hai notizie da condividere: Usa la gamification per mantenere i contatti e la visibilità durante i periodi di calo delle notizie.
  3. Coinvolgimento con rispetto del budget: Implementa un gioco in stile "Ruota della fortuna" per sconti vari, bilanciando impegno e budget.
  4. Contenuti didattici: Rendi l'apprendimento divertente con quiz e giochi, migliorando la fidelizzazione (gli studi mostrano un'efficacia fino al 90% nell'apprendimento attraverso la gamification).
  5. Lanci di prodotti: Aumenta l'attesa per il lancio di prodotti o eventi con email teaser gamificate, che hanno dimostrato di aumentare le percentuali di click e il coinvolgimento.

La gamification non è solo un espediente; è uno strumento strategico che permette di raggiungere diversi obiettivi di email marketing.

Tendenza 6. Progettazione modulare delle email: semplificazione del processo di progettazione delle email

Penso che i moduli rappresentino una nuova filosofia che cambia l’esperienza di progettazione delle email. Non si tratta solo di riutilizzare i moduli tra le email. Questo approccio consente di eseguire automaticamente aggiornamenti in blocco di un modulo in molte email, generare email basate su feed di dati e mantenere il design coerente con la strategia del marchio aziendale.

Dmytro Kudrenko

Dmytro Kudrenko,

Fondatore e CEO di Stripo.

Tra tutte le tendenze di email marketing previste per il 2024, la progettazione modulare delle email (moduli) è sicuramente quella completamente orientata agli esperti di email marketing, che trarranno notevoli benefici dalla possibilità di ridurre i tempi di realizzazione delle email di cinque volte.

Il design modulare delle email è l'unica tendenza rivolta agli esperti di marketing, non agli iscritti

Tuttavia, i moduli sono più che semplici componenti riutilizzati nelle email. Consideriamo un modulo come un'unità di contenuto, all'interno della quale il design può dissociarsi dai dati, che chiamiamo moduli+. Questo approccio consente automaticamente aggiornamenti in blocco di un modulo in molte email, generando email basate su feed di dati e rimanendo coerenti tra il design e la strategia del marchio dell'azienda.

Conosciamo tutti i vantaggi del tipico design modulare nelle email, ma che dire dei moduli+?

Principali vantaggi del metodo moduli+ nell'email marketing:

  1. Aggiornamenti in blocco: Moduli+ consente aggiornamenti sincronizzati su tutte le email attraverso la modifica di un solo modulo, semplificando i flussi di lavoro e garantendo la coerenza della campagna email con il minimo sforzo.
  2. Design fisso: Gli esperti di marketing possono “fissare” il design wireframe, inclusi i numeri e le posizioni delle immagini, garantendo stabilità negli elementi di progettazione durante gli aggiornamenti dei dati.
  3. Dati fissi: "Fissando" i dati all'interno dei moduli, sono possibili modifiche all'estetica, come i colori dei pulsanti e i caratteri, senza alterare i dati fondamentali incorporati nel modulo.
  4. Ottimizzazione unificata dei contenuti con GenAI: La GenAI ottimizza il contenuto dell'intero modulo, garantendo la coerenza dei termini e del tono. In precedenza, abbiamo già detto che questo approccio ha mostrato un aumento del 41,34%.nel tasso di apertura delle email (CTOR).
  5. Creazione moduli complessi: Moduli+ supporta la creazione di moduli complessi che includono contenuti AMP ed elementi interattivi, semplificando l'attenzione sugli aspetti visivi senza preoccuparsi della gestione dei dati.
  6. Generazione automatizzata delle email: Questo metodo prevede il completamento delle email con dati provenienti da fonti esterne. Sebbene sia necessario un certo grado di competenza tecnica, alcuni provider di servizi email (ESP) stanno sviluppando interfacce utente per la creazione e la modifica di email in modo più indipendente.

Tendenza 7. BIMI diventa una pratica obbligatoria e uno spazio sicuro per le email

Con il recente annuncio di Gmail e Yahoo, il DMARC è diventato un must piuttosto che un'autenticazione da avere. 

Conosco molti marchi che vogliono implementare il BIMI e che per farlo hanno dovuto implementare il DMARC, quindi il phishing si riduce perché il DMARC è necessario, il che è fantastico. Oltre ai vantaggi in termini di recapitabilità, ha anche alcuni vantaggi positivi in termini di branding: il logo e il segno di spunta blu, che non solo ti aiutano a distinguerti nella casella di posta elettronica, ma contribuiscono anche a rafforzare la fiducia del destinatario nel tuo marchio e, a lungo termine, il rapporto con te.

Kath Pay

Kat Pay,

Autrice di bestseller internazionali, CEO di Holistic Email Marketing.

Nell'Ottobre 2023, Gmail e Yahoo hanno annunciato una collaborazione sugli aspetti relativi all'antispam, introducendo criteri comuni per i marchi al fine di mantenere la sicurezza. Entro Febbraio 2024, i marchi dovranno adottare tre standard di autenticazione: SPF, DKIM e DMARC, una misura che li avvicina ai vantaggi dei Brand Indicators for Message Identification (BIMI).

BIMI_BIMI come tendenza dell'email marketing per il 2024

Definizione di BIMI e del suo scopo

Registrato come un record di testo sui server, BIMI lavora insieme a SPF, DMARC e DKIM per confermare l'autenticità delle email del marchio. Consente alle aziende di visualizzare i loro loghi nei messaggi, verificando la loro identità e aumentando la fiducia dei clienti.

Secondo il rapporto dell'IC3 dell'FBI:

  • solo negli Stati Uniti, la potenziale perdita totale derivante da attacchi e incidenti informatici è aumentata da 6,9 miliardi di dollari nel 2021 a oltre 10,2 miliardi di dollari nel 2022;
  • l’IC3 ha ricevuto 21.832 reclami BEC con perdite rettificate di oltre 2,7 miliardi di dollari, con un aumento del 12% rispetto al 2021 e del 628% rispetto al 2016.

I principali vantaggi del BIMI includono:

  • maggiore fiducia e fidelizzazione al marchio, dimostrando agli iscritti l’impegno per la sicurezza;
  • maggiore visibilità del marchio, rendendo le email più evidenti;
  • miglioramento indiretto della consegna attraverso una migliore reputazione del mittente; e
  • tassi di apertura più elevati nel tempo, grazie alla fiducia consolidata.

I risultati dell'utilizzo del BIMI

Secondo i dati presentati alla Martech Fest 2023, l'implementazione di un logo come avatar e del segno di spunta blu di Gmail, che aumenta la fiducia, ha comportato un aumento dell'OR tra i diversi client di posta elettronica supportati da BIMI come segue:

  • Hotmail.com: 20,32%;
  • Gmail.com: 44,09%;
  • Msn.com: 17,25%;
  • Yahoo.com: 41,04%;
  • Media di tutti i domini: 29,34%.

Tendenza 8. Le annotazioni di Gmail sono una tendenza aggiornata

Confrontando l'efficacia delle campagne email con e senza annotazioni, abbiamo notato che le campagne con annotazioni avevano un OR superiore del 10-15%.

Epicenter K

Dmytro Sadovskyi,

Responsabile del marketing diretto presso Epicenter K.

Nel 2022, si diceva che le annotazioni di Gmail sarebbero svanite, ma nel Marzo 2023 Gmail ha rivitalizzato questa funzionalità nelle schede promozionali con nuovi miglioramenti. Pertanto, si prevede che i brand ne esploreranno ulteriormente l’efficacia nel 2024.

Perché le annotazioni di Gmail sono ancora una tendenza?

Le annotazioni email per Gmail, o annotazioni Gmail, consentono ai marchi di evidenziare contenuti promozionali direttamente nella casella di posta elettronica prima ancora che le email vengano aperte. Ciò migliora l'interazione dell'utente, aumentando i tassi di apertura (OR) e le conversioni.

Secondo Litmus, la quota clienti di Gmail è del 29,67% a Dicembre 2023, il che significa che è probabile che una parte considerevole dei tuoi iscritti veda queste annotazioni.

Vantaggi dell'implementazione delle annotazioni Gmail

  • immagini istantanee: gli iscritti vedono i prodotti e offrono anteprime senza aprire l'email;
  • interattività migliorata: un feed promozionale dinamico e attraente incoraggia un'azione immediata;
  • maggiore coinvolgimento: una maggiore visibilità dei contenuti attira più utenti;
  • tassi di apertura più elevati: offerte notevoli aumentano la probabilità di apertura delle email.

Nuove funzionalità delle annotazione di Gmail:

  1. Annotazione dello sconto.
  2. Carousel di prodotti, con e senza prezzi e descrizioni dei prodotti sotto gli snippet del prodotto.
  3. Immagini singole.

Tendenza 9. La modalità dark mostra che ci tieni al comfort dei tuoi iscritti

81,9%

delle persone utilizza la modalità oscura sui propri smartphone

Studi recenti di EarthWeb mostrano che l'81,9% degli utenti di smartphone preferisce la modalità oscura sui propri dispositivi.

Ciò dimostra che la modalità oscura nelle e-mail è una tendenza sempre più importante per esperti di marketing e designer.

Comprendere la modalità dark

La modalità dark utilizza una tavolozza di colori più scuri, ideale per condizioni di scarsa illuminazione o notturne, con testo chiaro ed elementi dell'interfaccia utente su uno sfondo scuro. La sua popolarità deriva da diversi vantaggi:

  • raccomandato dagli oftalmologi;
  • offre un maggior comfort agli occhi soprattutto negli ambienti bui;
  • aumenta la durata della batteria.

La modalità dark nelle email e le sue sfide

I client di posta elettronica controllano la combinazione di colori di sfondo del contenuto dell'email, in genere passando a sfondi scuri e tonalità di testo più chiare. Mentre molti client come Apple Mail, Outlook, Gmail e Yahoo! Mail abilitano automaticamente la modalità dark, gli stili predefiniti potrebbero non mantenere sempre il design previsto. Pertanto, gli esperti di marketing devono adottare le migliori linee guida di design in modalità dark e testare accuratamente le email.

I client di posta elettronica più diffusi visualizzano la modalità dark in modo diverso, creando sfide di progettazione:

  • nessun cambiamento di colore: alcuni client, come Gmail Web e Apple Mail, non alterano i colori.
  • inversione parziale dei colori: client come l'app Gmail e Outlook.com invertono gli sfondi chiari e il testo scuro;
  • inversione completa dei colori: altri, come l'app Windows Mail e Gmail (iOS), modificano sia i colori del testo che quelli dello sfondo.

La modalità dark come tendenza del design per l'email marketing 2024

Tendenza 10. Dalla casella di posta elettronica al cuore: l'arte dello storytelling nell'email marketing

Quando parlo dell'importanza della scrittura, non mi riferisco alla prosa elegante e alle immagini artistiche. Sto parlando della tua voce onesta. La tua personalità. Il tuo punto di vista.

Ann Handley,

Ann Handley,

Esperta di marketing digitale e contenuti.

L’email marketing si è evoluto, andando oltre le semplici proposte di vendita per porre l’accento sullo storytelling autentico. Questo approccio non è solo una tecnica; è una strategia che trasforma le email dalla fornitura di informazioni di base ad esperienze coinvolgenti e memorabili.

L’impatto dello storytelling nell’email marketing

  • il 68% dei consumatori è fortemente influenzato dalle storie del marchio nelle proprie decisioni di acquisto;
  • i brand esperti nello storytelling vedono un aumento del 20% nella fidelizzazione dei clienti.

Applicazione dello storytelling all'email marketing

  • celebrare gli obiettivi raggiunti: riconosci gli eventi della vita del cliente e condividi il percorso del tuo marchio, sottolineando la fidelizzazione del cliente;
  • dare potere alle organizzazioni non profit: condividi storie avvincenti sull'impatto sociale della tua organizzazione;
  • dare vita ai prodotti: coinvolgi gli utenti mostrando le esperienze dei clienti e il percorso di sviluppo del prodotto;
  • annuncio dei post del blog: arricchisci gli annunci del blog con storie personali per affascinare il tuo pubblico.

Uno storytelling efficace tramite email va oltre la semplice informazione, favorendo connessioni emotive e favorendo coinvolgimento e fidelizzazione.

Riassumendo

Abbracciare le ultime tendenze, guidati dai consigli degli esperti del settore condivisi nella guida, è la chiave per migliorare il tuo email marketing e per mantenere alto l’interesse del tuo pubblico.

Abbraccia queste tendenze
Questo articolo è stato utile?
Tell us your thoughts
Grazie per il tuo feedback!
0 commenti
Tipo
Settore
Stagioni
Integrazione